CAVO TRASFERIMENTO FILE E RICARICA SMARTPHONE

Cavo trasferimento file e ricarica smartphone

Cavo trasferimento file e ricarica tra due telefoni android – iphone

Mi ritrovo a recensire questo cavo trasferimento file grazie ad uno sconto offerto dal venditore.
CONSIDERAZIONE
Dalle varie prove che ho fatto devo dire che se manca una cosa in questo prodotto, forse è un APP apposita per favorire il trasferimento dei file. Invece senza di essa è meno intuibile e con alcuni smartphone è necessaria una minima conoscenza del sistema operativo. Infatti, di seguito descrivo anche i passaggi che ho effettuato per riuscire a trasferire i file.

Ritornando indietro e venendo al prodotto in questione, dal punto di vista COSTRUTTIVO è realizzato molto bene. Il cavo è lungo 1 metro ed è PIATTO, quindi antigroviglio. Nel complesso abbiamo tre connettori: due microusb più uno lightning.

Da un lato troviamo il connettore microusb di USCITA, ovvero quello simile ad una porta usb. Dall’altro lato invece abbiamo i classici microusb, con collegato il lightning, che funzionano in INGRESSO. Quindi da quest’ultimi connettori ricaricheremo il telefono.

RICARICA
Per quanto riguarda la ricarica, come potete vedere dalla foto e dagli screen, ho provato il prodotto sia con un iphone che con un altro dispositivo android.

Con IPHONE ha funzionato tutto perfettamente, ovvero ho prelevato la carica da un android (Asus Zenfone 2) e appena ho collegato l’IPHONE è apparso il simbolo di ricarica (vedi screen).

Con ANDROID devo fare una puntualizzazione. Ho usato come telefoni sempre l’Asus Zenfone 2 e il moto G 3° gen. In questo caso sono riuscito a PRELEVARE la carica dal motorola per “trasferirla” all’Asus, viceversa il moto G invece non riusciva a ricaricarsi!

Questo non è un difetto del cavo ma entrano in gioco altri fattori di compatibilità, specifiche hardware ecc.

Comunque, come da screen, gli AMPERE ASSORBITI erano circa 240mA. Il valore in se è molto basso, non è pensabile di ricaricare un telefono interamente in questo modo. E’ ovvio che diventa utile in casi di emergenza, quando non abbiamo una batteria portatile con noi, e dobbiamo dare un po’ di “ossigeno” al nostro smartphone.

TRASFERIMENTO DATI
Anche qui nel complesso non si hanno problemi a trasferire file sia da android che iphone.

Inoltre ho testato il trasferimento file da un VECCHIO SMARTPHONE con android 2.3.6 (vedi foto). In questo caso, quest’ultimo dispositivo andava a funzionare come dispositivo di massa e, dal mio Zenfone 2, dovevo andare nella impostazioni della memoria e “montare” il dispositivo di archiviazione. Fatto ciò si mettevano in comunicazione i dispositivi e andando per esempio in galleria venivano fuori le foto del vecchio smartphone. In questo modo si potevano copiare le immagini.

Nei NUOVI SMARTPHONE sia android che iphone, fortunatamente la situazione è più semplice. Una volta messi in comunicazione i due dispositivi dovrebbe comparire una notifica per effettuare una scansione. Se non compare controllate ugualmente nel menù a tendina. Fatto ciò, come da foto, comparirà una sorta di galleria nella quale avremo i vari file da copiare e salvare nel telefono. In questo modo avremo trasferito i file.

Se avete dei problemi nel trasferimento file, controllate che nelle impostazioni sia settato il parametro MTP (dispositivo multimediale). Se già settato, allora provate con PTP.

Concludo affermando che è un prodotto non indispensabile, ma utile a chi ha tanti file da trasferire di volta in volta. Per la ricarica invece ritorna utile quando siamo agli sgoccioli con la batteria e abbiamo bisogno di un po’ di “ossigeno”.

Se ti sono stato utile, ti chiedo di SUPPORTARMI SU AMAZON cliccando qui e votando la recensione con un “SI”. 🙂

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *